Workshop.

Formazione per aziende, associazioni e gruppi di lavoro

Teatro Simurgh lavora in contesti diversificati e interviene pensando agli obiettivi specifici che si propone di conseguire negli interventi in contesti aziendali e  organizzativi, e in generale nel lavoro di gruppo. Le finalità principali dell’intervento professionale di Teatro Simurgh prevedono benessere personale e armonia con se stessi e con gli altri.

danza la tua essenza - workshop donne teatro simurgh

danza la tua essenza

Un workshop di osservazione teatrale dedicato alla femminilità

PREMESSA

Contrariamente alla abituale collocazione nell’immaginario comune, il lavoro teatrale è qualcosa che non si limita solamente alla creazione di spettacoli.

Il teatro infatti è essenzialmente un veicolo primordiale di osservazione della vita, che agli albori dell’umanità veniva praticato da un ristretto numero di individui specializzati, le cui conoscenze erano codificate ed espresse in quell’Arte considerata Sacra e a disposizione della Comunità.

Il lavoro dell’attore quindi si basa (o dovrebbe basarsi oggi) su una precisa conoscenza, frutto di uno studio costante e rigoroso, del funzionamento fisico, psichico ed emozionale dell’essere umano.

Questa consapevolezza guida continuamente l’etica, la morale e la pratica teatrale del Teatro Simurgh sia nella sfera della creazione artistica sia in quella della ricerca pedagogica.

IL WORKSHOP

“Danza la Tua Essenza” è un workshop di Fiore Zulli e Carla Robertson concepito per sole donne. Pur utilizzando alcuni strumenti specifici della tecnica dell’attore, tra i suoi obiettivi non c’è quello di “insegnare a recitare” in senso stretto.

Le partecipanti saranno piuttosto invitate a fare un’esperienza basata sull’esplorazione del movimento, su un’osservazione attenta di se e del gruppo, all’insegna del gioco e del rispetto reciproco per la ricerca di un’espressività legata alle radici più profonde del proprio essere donna.

Servendosi di elementi di danza, canto, musica e azioni fisiche, gli istruttori guideranno le partecipanti ad entrare in contatto con possibilità espressive spesso insospettate del proprio corpo così come della propria voce.

Molti degli esercizi di questo workshop sono studiati per mettere in evidenza i processi di circolazione dell’energia fisica che si crea in un gruppo di donne in azione, per poi dirigerla verso forme espressive che coinvolgono sia il gruppo sia l’individuo in un gioco ri-creativo dove un continuo, delicato e intelligente senso dell’umore è strumento efficace per stimolare attenzione, rilassamento e coesione nel gruppo della partecipanti.

L’IDEA

L’idea di un workshop dedicato alla donna è nata dopo anni di esperienze e incontri con il mondo femminile nelle più diverse culture indigene tradizionali dei quattro continenti, dove la maggiore età biologica del corpo di donna corrisponde ancora a una maggiore serenità e scioltezza del suo essere esteriore e interiore.

Ogni volta, trovandoci di fronte a queste donne antiche, dalla presenza poderosa e salutare, ci siamo chiesti quale fosse la radice del loro fascino, della loro straordinaria bellezza esteriore mai scomparsa neanche tra le rughe più profonde.

La risposta, venuta sempre dal lavoro pratico con il corpo, è stata ogni volta la stessa: la vera bellezza è una qualità dell’essere, non ha nulla a che fare con gioventù e vecchiaia, con perfezione e imperfezione. Nella vera bellezza, parafrasando Walt Whitman, difetti ed escrescenze si palesano quanto ciò che è perfetto”.

La donna bella quindi è colei che si osserva, si scopre e si accetta durante tutto l’arco della sua vita, in un processo di crescita interiore che riporta all’incontro con la propria Essenza.

La donna bella è colei che conosce la forza della propria femminilità.

La donna bella è colei che comprende e dirige giustamente l’istinto maschile.

La donna bella è la vera e invisibile guida di una comunità in armonia.

 

 

 Requisiti dei partecipanti

 il workshop è riservato a sole donne. Non ci sono altri requisiti per quanto riguarda abilità fisiche particolari, lingua, nazionalità, cultura, religione o professione.

Commenti recenti

teatro simurgh - workshop - insegnanti

la musica del corpo che ascolta, accoglie, esprime, trasmette, educa

workshop di educazione fisica musicale rivolto a maestri e docenti della scuola dell’obbligo

PREMESSA

Contrariamente alla abituale collocazione nell’immaginario comune, il lavoro teatrale è qualcosa che non si limita solamente alla creazione di spettacoli.

Il teatro infatti è essenzialmente un veicolo primordiale di osservazione della vita, che agli albori dell’umanità veniva praticato da un ristretto numero di individui specializzati, le cui conoscenze erano codificate ed espresse in quell’Arte considerata Sacra e a disposizione della Comunità.

Il lavoro dell’attore quindi si basa (o dovrebbe basarsi oggi) su una precisa conoscenza, frutto di uno studio costante e rigoroso, del funzionamento fisico, psichico ed emozionale dell’essere umano.

Questa consapevolezza guida continuamente l’etica, la morale e la pratica teatrale del Teatro Simurgh sia nella sfera della creazione artistica sia in quella della ricerca pedagogica.

IL WORKSHOP

“La musica del corpo che ascolta, accoglie, esprime, trasmette, educa” è un workshop di Fiore Zulli e Carla Robertson dedicato a quegli insegnanti che desiderino sperimentare la creazione musicale, vocale e motoria attraverso l’ascolto del corpo sia a livello individuale che a livello di gruppo.

Si tratta di un campo di ricerca basato su un esplorazione profonda del corpo come causa e veicolo primordiale della musica in ogni sua, forma, dimensione e manifestazione.

Prima della musica esteriore, percepibile cioè con l’udito, esiste una musica interiore che anima il corpo umano. Tale musica interiore è data dal complesso di percezioni fisico sensoriali, mentali ed emozionali le quali hanno un loro ritmo e un’armonia ben precisi che, se ascoltate e osservate coscientemente, determinano la capacità di trasmettere in modo vivo, organico, un suono, un canto, una parola, un movimento portatori di contenuti.

Per un insegnante quindi, avere una percezione cosciente della propria musica interiore, è garanzia di una speciale qualità della presenza, fattore questo indispensabile nell’atto pedagogico di trasmettere un insegnamento vivo.

Il workshop si compone di una serie di esercizi del corpo e della voce elaborati dagli istruttori a partire da tecniche e materiali (canti, danze, ritmi) provenienti da diverse tradizioni dei quattro continenti.

I partecipanti verranno guidati in un percorso basato sull’attenzione integrale del corpo che darà vita a tutta una serie di giochi creativi fatti di voci, movimenti corali e individuali, percussioni e canzoni, che alla fine risulteranno essere la materia prima di quel racconto vivo che ogni insegnante deve essere in grado di creare per interessare e trasmettere agli alunni qualsiasi conoscenza.

MODALITÀ

Il Workshop prevede una formula di base costituita da due incontri di cinque ore di lavoro ciascuno, per un totale di dieci ore di lavoro.

Questa modalità può variare adattandosi alle esigenze di ogni situazione specifica e caratteristiche dell’istituzione richiedente per ciò che riguarda il numero e la frequenza d’incontri e ore di lavoro.